Super Mario Bros.

Super Mario Bros - box JP

 

Super Mario Bros.

Scheda Tecnica

 

DATI TECNICI

TITOLO: Super Mario Bros. (trad. Super fratelli Mario)

GENERE: piattaforme

STILE: scorrimento

TEMA: fantasy

SVILUPPO: Nintendo

PUBBLICAZIONE: Nintendo

ANNO: 1985

PIATTAFORME: NES, coin-op

N. GIOCATORI: 1, 2 alternati

LINGUE: inglese

SUPPORTI DI MEMORIA: cartuccia, scheda coin-op

PERIFERICHE: joypad

LICENZA: copyright

 

TRAMA

La principessa Peach è stata rapita dal malefico Bowser e la sua armata. Spetterà ai Fratelli Mario, Mario e Luigi altrimenti detti “Super Mario Bros.”, il compito di salvarla.

 

IL GIOCO

La grafica è stile umoristico e dai colori vivaci. I personaggi sono caratterizzati da uno stile fantasioso e cartoonesco.

Lo scopo è oltrepassare i vari livelli o mondi; ogni mondo è diviso in quattro sottolivelli. Il traguardo alla fine dei sottolivelli è una bandierina del dominio di Bowser che verrà abbassata dal personaggio; l’unica eccezione è per il quarto sottolivello dentro il castello in cui si dovrà affrontare Bowser in persona.

Se si gioca da soli s’interpreterà Mario mentre nelle sfide a due, dopo la perdita di una vita, il game over o il completamento del gioco, s’interpreterà Luigi come secondo giocatore.

Nello schermo sono segnati i parametri di gioco. In alto da sinistra a destra son segnati: il nome del personaggio (Mario o Luigi) ed il punteggio; il contatore di monete accumulate (a due cifre, arrivano a novantanove e alla centesima si riazzera); il mondo e il sottolivello in corso; il tempo rimasto (con valore decrescente).

Le vite sono visibili all’inizio di ogni livello e sottolivello; quando si arriva alla decina compare una corona di fianco al contatore delle vite.

Le mosse a disposizione di Mario e Luigi sono: muoversi a sinistra e destra dello schermo; in alto serve esclusivamente quando ci si arrampica sulle piante di fagiolo; in basso serve per entrare nelle tubature o accovacciarsi quando si è giganti; il salto con cui si superano le piattaforme, si colpiscono i mattoni in salita e si calpestano i nemici in discesa; la corsa con cui si può saltare più in alto e più in lungo; i proiettili di fuoco quando si prende il fiore speciale.

I livelli sono costituiti per la maggior parte del tempo da piani, piattaforme, scalini, piattaforme semovibili, molle per raggiungere i piani alti.

I livelli sono a scorrimento e non è possibile tornare indietro una volta avanzati con lo schermo.
Per ogni sottolivello si ha a disposizione 400 secondi non effettivi (il tempo scorre più velocemente dei secondi normali).

La maggior parte delle location sono ambientate all’esterno mentre il quarto sottolivello di ogni mondo è l’interno del castello di Bowser. Alcuni sottolivelli sono ambientati sotto il livello della terra o sott’acqua; delle volte sono sottolivelli a sé e delle volte sono parti di un sottolivello. Nonostante alcuni sottolivelli siano ambientati in zone diverse dall’esterno, finiranno sempre con l’avere la fine in esso per permettere al personaggio di raggiungere la bandierina del traguardo di fine zona.
Nei livelli acquatici è impossibile affogare.

Gli oggetti bonus presenti nei livelli sono costituiti dalle monete disseminate in giro per cui ogni cento di esse regalerà al personaggio una vita extra.
I funghi a pallini rossi lo faranno diventare gigante, dandogli la possibilità di rompere i mattoni con la testa e permette di non perdere una vita in seguito ad un attacco o contatto avversario però si tornerà alle normali dimensioni.

Il fiore gli permetterà di lanciare dei proiettili di fuoco e il vestito cambierà colore da rosso a bianco; il fiore sostituisce l’apparizione del fungo a pallini rossi se Mario o Luigi sono già giganti.
I funghi a pallini verdi danno una vita extra.

La stella dona invincibilità temporanea e permette di sconfiggere i nemici cozzandogli contro.

La stella e i funghi si muovono in linea retta per lo schermo e diventano irreperibili se escono dallo schermo e non trovano nessun ostacolo; le monete e i fiori sono immobili.

I nemici presenti nei vari livelli si dividono nei personaggi animati, di aria e di terra, alcuni nemici possono anche lanciare delle armi. Il tocco con i nemici o le loro armi causerà la perdita di una vita o il rimpicciolimento se il personaggio è gigante.

Anche le trappole prevedono la perdita di una vita o il rimpicciolimento del personaggio.
Gli unici casi in cui si perderà una vita nonostante si sia dei giganti è la caduta in un burrone, in una pozza di lava o lo scadere del tempo a disposizione.

Alla fine del quarto sottolivello di ogni mondo si affronterà Bowser nel castello. Lo si può sconfiggere sia colpendolo con i proiettili di fuoco od oltrepassandolo e premendo la leva che si trova oltre il ponte in modo da farlo ritrarre e far cadere Bowser nella pozza di lava.

All’interno dei mondi sono presenti delle zone bonus. Alcuni passaggi verso queste zone bonus si possono trovare colpendo dei mattoni dai quali uscirà una pianta di fagiolo che, arrampicandocisi, porterà fin sopra le nuvole dove una piattaforma mobile attenderà che Mario ci salga per iniziare a muoversi e da lì il personaggio dovrà raccogliere le monete sospese.
Le difficoltà presenti in questa sezione sono il riuscire a prendere le monete, in quanto la piattaforma continuerà il suo cammino senza rallentare o fermarsi, e il cadere dalla piattaforma che farà finire Mario o Luigi sul pavimento di nuvole e non li permetterà di raggiungere le monete sospese, costringendoli ad arrivare alla fine del livello bonus ed uscire. Le monete raccolte fino a quel momento non verranno comunque perdute.

Altra zona bonus la si trova dentro certi tubi verticali, semplicemente andandoci sopra e premendo in basso la croce direzionale.

Queste sono zone sotto il livello della terra ambientate in interni e si trovano grandi quantità di monete.

 

NOTIZIE VARIE (POSSIBILI SPOILER)

  • La pianta di fagiolo che porta sulle nuvole della zona bonus è ispirato chiaramente al famoso racconto “Jack e il fagiolo magico”.
  • Mario qui riporta i colori usati in Donkey Kong: cappello e salopette rossi e maglietta blu. Questi sono stati cambiati nel secondo gioco a lui dedicato, cioè Mario Bros, dove i colori erano invertiti. Unica differenza è la maglietta che è di colore marrone. Luigi invece ha cappello e salopette bianchi e maglietta verde, che non sono i colori con cui si conosce il personaggio oggigiorno ma i colori usati saranno più simili a quelli di Mario Bros, con la differenza che in Mario Bros, cappello e salopette sono verdi e la maglietta è marrone mentre oggi Luigi ha cappello e maglietta verdi e salopette blu.

 

COLLEGAMENTI

  • Nintendo.com, sito ufficiale in multilingua, compreso l’italiano.
  • Super Mario Wiki, pagina d’informazione sui giochi e personaggi della serie di Super Mario Bros., in inglese.

 

Gameplay

Lascia un commento

Oppure

*