Splatterhouse 2 (part 2)

Splatterhouse part 2 - cover front JP

 

Splatterhouse 2

Scheda Tecnica

 

DATI TECNICI

TITOLO: Splatterhouse part 2 (trad. Casa dello “Splatter” parte 2 o Casa dello spargimento di sangue parte 2)

ALTRI TITOLI: Splatterhouse 2 (Europa, USA) (trad. Casa dello “Splatter” 2 o Casa dello spargimento di sangue 2)

GENERE: picchiaduro

STILE: scorrimento

TEMA: horror

SVILUPPO: Namco

PUBBLICAZIONE: Sega

ANNO: 1992

PIATTAFORME: Mega Drive/Genesis (originale)

N. GIOCATORI: 1

LINGUE: inglese (originale)

SUPPORTI DI MEMORIA: cartuccia

PERIFERICHE: joypad

LICENZA: copyright

 

TRAMA

Son passati tre mesi da quando Rick fuggì dalla villa del dr. West. Non riuscendo a salvare Jennifer, Rick ha un sogno ricorrente dove lei compare chiedendogli di salvarla. Così ricompare la Maschera del Terrore che promette a Rick di essere in grado e che c’è la possibilità di salvare la sua fidanzata.
Rick decide allora di indossare nuovamente la Maschera del Terrore e cedere alla sua sete di sangue e rabbia pur di riuscire a recuperare l’amata Jennifer.

 

IL GIOCO

Come nel primo episodio il giocatore impersona Rick con le sue capacità sovrumane acquisite dal rapporto con la Maschera del Terrore.

Rick, questa volta, dovrà muoversi sia all’esterno, nel suo percorso per tornare nella villa, che all’interno della villa stessa, affrontando ancora i mostri che tenteranno di fermarlo nell’impresa di salvare Jennifer. Gli sfondi rimangono quelli classici del primo episodio, con sangue e decadimento e paesaggi reali modificati; in questi stessi livelli il sistema di gioco è quello a scorrimento bidimensionale nello stile del primo Splatterhouse.

Come nel primo episodio, nello schermo son presenti due strisce, una in alto ed una in basso, dove son visualizzati i parametri del personaggio: in quella in alto è presente lo “Score” che mostra il punteggio ottenuto ammazzando i mostri e, più a destra, le icone della Maschera del Terrore che simboleggiano le vite rimaste; in quella in basso c’è il parametro “Life” che mostra l’energia rimanente, la quantità di cuori indica la quantità di colpi che Rick può ancora sopportare; poi c’è il parametro “Item” che mostra l’arma posseduta da Rick in quel momento.

I movimenti e gli attacchi del personaggio in Splatterhouse 2 non subiscono cambiamenti rispetto al primo episodio, ed essi sono tre per le direzioni: sinistra e destra fanno muovere Rick nelle direzioni corrispondenti, in basso Rick si accovaccia e afferra le armi per terra ed in alto afferra le armi nelle pareti; il tasto B consente di attaccare a mani nude o con un’arma nel caso Rick ne abbia raccolta una, i tasti A e C per saltare; un attacco speciale, la scivolata, è eseguibile se si salta e poco prima di toccare terra si direziona il personaggio in basso/avanti e si preme l’attacco. Il tasto START conferma le scelte e mette/toglie la pausa al gioco.

 

NOTIZIE VARIE (POSSIBILI SPOILER)

Splatterhouse 2 naque per Mega Drive/Genesis e non subì altre conversioni.

 

COLLEGAMENTI

 

Gameplay

Precedente Splatterhouse Successivo Splatterhouse 3 (part 3)

Lascia un commento

Oppure

*