Hokuto no Ken 2

Hokuto no Ken 2 - box cover front

 

Hokuto no Ken: Shinseiki Ura Kyuusei Aruji Densetsu

Scheda Tecnica

 

DATI TECNICI

TITOLO: Hokuto no Ken: Shinseiki Ura Kyuusei Aruji Densetsu (giapponese trad. Ken di Hokuto (o Il colpo dell’Orsa Maggiore): la leggenda del ritorno dell’eroe del nuovo secolo)

ALTRI TITOLI: Last Battle (Europa, USA) (inglese trad. L’ultima battaglia); Hokuto no Ken 2 (abbreviazione del titolo)

GENERE: picchiaduro

STILE: scorrimento

TEMA: manga

SVILUPPO: Sega

PUBBLICAZIONE: Sega

ANNO: 1990

PIATTAFORME: Mega Drive/Genesis (originale), Commodore 64, Amiga 500, Virtual Console

N. GIOCATORI: 1

LINGUE: giapponese (originale), inglese (ufficiale, Last Battle)

SUPPORTI DI MEMORIA: cartuccia, cassetta, floppy disk

PERIFERICHE: joypad, joystick, tastiera

LICENZA: copyright, abandonware

 

TRAMA

Lynn è stata rapita, Kenshiro parte per salvarla nella temuta Terra dei Demoni dove troverà avversari temibili e scoprirà anche degli importanti segreti.
(La trama è volutamente ridotta per non offrire spoiler a chi non ha mai letto il fumetto)

 

IL GIOCO

Hokuto no Ken 2 ricalca le scene e le atmosfere del manga proponendo paesaggi desertici, con abitazioni e palazzi in rovina. I personaggi son gli stessi del manga (anche nella versione Last Battle ma con nomi differenti) e la trama ugualmente (tranne nella versione Last Battle, in cui cambiano sia trama che dialoghi).

Ken si muove in livelli a scorrimento orizzontale in due dimensioni (cioè non può muoversi in alto ed in basso nello schermo) in cui procederà dall’inizio di esso fino alla fine affrontando nemici che lo attaccheranno da differenti posizioni, attaccandolo frontalmente, alle spalle, calando dall’alto e altro. La tipologia di nemici varia a seconda del luogo in cui ci si trova. Fra i nemici si segnalano anche i boss di metà e fine livello capaci di tecniche speciali e più rsistenti rispetto ai comuni avversari.

I livelli sono di tre tipologie: la prima, e la più presente, è quella dei livelli orizzontali in cui si cammina da un’estremità all’altra in avanti o all’indietro (a seconda della parte in cui ci si entra) combattendo gli avversari senza farsi uccidere; questi livelli sono a tempo e si possono percorrere più volte. La seconda sono i labirinti (uno per livello) in cui la percorribilità è a scelta del giocatore in quanto bisogna trovarne la fine che può essere da qualsiasi parte compreso salire e scendere da delle botole per percorrerne i piani; nei labirinti i nemici principali sono le trappole ma sono presenti anche soldati che sono facoltativi in quanto li si può combattere solo entrando nelle porte presenti nel labirinto, sconfiggendo questi soldati inoltre si recupera energia e i labirinti sono l’unico posto in cui è possibile risanarsi. La terza è quella dei combattimenti contro i boss in cui i livelli non sono percorribili ma terminano con la sconfitta del personaggio o dell’avversario e lo scontro si fà tipico dei picchiaduro in stile uno-contro-uno.

In basso nello schermo sono presenti degli indicatori: la barra gialla denominata “Life” mostra l’energia rimasta a Kenshiro, quando la barra si esaurisce Ken muore e finisce la partita; il contatore denominato “Score” mostra il punteggio accumulato sconfiggendo i nemici; la barra rossa denominata “Power” che segna la potenza guadagnata sconfiggendo gli avversari, quando la barra uno dei quattro segnalini (l’ultimo non è segnato ma corrisponde alla fine della barra) Ken si strappa la maglietta e assesta colpi più potenti e la sua resistenza aumenta, ogni segnalino corrisponde al livello in corso ma è possibile aumentare la barra della potenza un po’ più avanti rispetto al segnalino per essere agevolati nel livello successivo; l’ultimo indicatore è il contatore “Time” che segna il tempo rimasto per finire il livello, quando il tempo si esaurisce Ken muore e termina la partita.

Il controlli sono il tasto direzionale che consentono a Ken di camminare avanti e indietro per i livelli, o avanzare e indietreggiare negli scontri con i boss, accovacciarsi ed entrare nelle porte all’interno dei labirinti premendo in alto; il tasto A permette di sferrare pugni, il tasto B permette di sferrare calci ed il tasto C serve per saltare, nei labirinti premendo in basso e saltando si eseguirà un salto più alto e più lungo per agevolare il sorpasso delle botole, durante il salto è possibile dare pugni e calci.

 

NOTIZIE VARIE (POSSIBILI SPOILER)

Il gioco prende spunto dal manga “Hokuto no Ken”, conosciuto in Italia col titolo “Ken il guerriero”, più precisamente gli accadimenti dopo la sconfitta di Raoul.
Il gioco è il seguito di Hokuto no Ken uscito per Master System.
Nelle versioni occidentali la censura ha apportato cambiamenti come il cambio della trama, i nomi dei personaggi e eliminato il sangue.

 

COLLEGAMENTI

  • Sega, sito ufficiale in multilingua compreso l’italiano.
  • Hokuto no Ken.it, sito italiano con notizie sull’eroe di Buronson e Hara.

 

Gameplay

Lascia un commento

Oppure

*